Itala Mela: dallo scetticismo al misticismo

A cura di Lucia Gentile, R.A.F. membro della commissione università

Itala Mela definita la “mistica della Trinità” è stata beatificata il 10 giugno 2017 a La Spezia, dopo il riconoscimento del miracolo della bambina, Erminia Bertoli, salvata grazie alle preghiere rivolte a Itala dall’infermiera Diva Pellini. Era il 1999 e la bambina, appena nata, secondo i medici non aveva nessuna speranza in quanto era stata tenuta in vita solo artificialmente e non aveva alcuna possibilità di superare quei momenti difficili. Dopo le preghiere di Diva Pellini rivolte a Itala presso le Clarisse del monastero di Sarzana, Erminia si riprese e dopo pochi giorni venne dimessa. La beatificazione di Itala Mela rappresenta lo snodo essenziale di un processo iniziato da Papa Paolo IV che, conoscendo Itala dai tempi in cui lei era stata dirigente nazionale degli universitari cattolici, incitò il Vescovo Giuseppe Stella a documentarsi su di lei. Nacque a La Spezia il 28 agosto 1904 e morì il 29 aprile 1957. I genitori, cattolici non praticanti e di orientamento anticlericale, diedero alla bambina la prima formazione religiosa anche se successivamente, a causa del loro influsso, la portarono ad allontanarsi dalla pratica religiosa. Frequentò la scuola superiore e sui banchi del ginnasio incontrò Angela Gotelli con la quale strinse un’amicizia così forte che durò per tutta la vita. Finiti gli studi liceali, nel 1922 insieme ad Angela, si iscrisse presso la Facoltà di lettere dell’Università di Genova. In quegli anni fu colpita da...

Rate this item
(0 votes)

 

 

 

Seguici su Twitter

Seguici su YouTube

 

L'APP ufficiale della FUCI