Perché Universitari? #adesioniFUCI2017

 Vi siete mail chiesti il perché di una realtà ecclesiale che vive all’interno dell’università ed è fatta da Universitari per Universitari? E perché lo stile della FUCI consiste nell’ “autoformazione”, nella ricerca e nel dialogo?

“Il collocarsi della FUCI nell’Università come espressione della Chiesa diventa occasione di servizio e di partecipazione attiva in tale ambiente: questo ci stimola a pensarci e a vivere non semplicemente come soggetti da formare, ma ci rende allo stesso tempo responsabili della formazione di altri. Una Responsabilità che non vuole essere l’arrogarsi una presuntuosa capacità di educare. La consapevolezza del nostro essere “responsabili” della formazione altrui si radica nel convincimento di quella “dinamicità creativa” che esiste solo nella dimensione della reciprocità e che è connaturata all’esperienza dell’incontro, del confronto, della condivisione delle domande e della ricerca. Anche il semplice esserci diventa impegno ineludibile di preoccuparsi per le domande degli altri. Ciò significa, in altre parole, “partecipazione”. Oggi a fronte della forte tentazione dell’attivismo, del protagonismo autoreferenziale e narcisistico, la risposta della formazione dello spirito critico non è risposta debole o assenteista: è al contrario, la sfida che ci poniamo per non lasciarsi strumentalizzare e manipolare da interessi di parte, da chi fornisce risposte pronte ma non sempre vere”.

Tesi 53° Congresso Nazionale FUCI

Memoria e Ricerca. Cantieri e progetti nei paradossi della Speranza”

 

Questo e molto altro si può CONOSCERE e VIVERE venendo in F.U.C.I.!

Rate this item
(0 votes)

66° Congresso Nazionale Pavia-Vigevano

Seguici su Twitter

Seguici su YouTube

 

L'APP ufficiale della FUCI