A cura della Presidenza Nazionale FUCI

 

 

Carissimi fucini,

vi raggiungiamo alla fine di quest’anno federativo dal tema “Chiavi di lettura. Voci libere nella società che cambia”, che ci ha chiamati ad esprimerci a gran voce sulle questioni d’attualità e sui cambiamenti della nostra società, per iniziare insieme da settembre con un nuovo slancio e un nuovo tema: 

CORAGGIOSI IN TEMPI FRAGILI

Sulle tracce di ieri, la Federazione di domani

 

Con questo tema vogliamo iniziare il cammino dell’anno federativo 2019/2020, con rinnovato entusiasmo, per affrontare le sfide che si presenteranno durante il cammino di quest’anno. 

 

Perché tempi fragili? 

Lo sguardo proiettato verso il mondo ci ha fatto scorgere le sue fragilità. Da universitari cattolici leggiamo questo periodo di smarrimento come segnato da una crisi di senso: ci sentiamo disorientati  nell’identità e nella direzione da prendere per essere essere cristiani impegnati nel mondo. In quanto figli del nostro tempo, sappiamo che ogni crisi si presenta come rottura da un lato e opportunità dall’altro. Così la Federazione, in un momento complesso della propria vita, fatto di incertezze ma anche e soprattutto di fermento e novità, è abitata da un profondo desiderio di rispondere alle sue fragilità. Camminando insieme e costruendo insieme possiamo essere costruttori coraggiosi in tempi di incertezza, ma ricchi di fermento. 

 

In che modo possiamo rispondere a questo tempo?

Da fucini siamo chiamati a guardare lontano con capacità di lungimiranza e a guardare da lontano con capacità di prospettiva contro quei venti contrari che rendono la nostra condizione esistenziale precaria. Si tratta di ricercare un equilibrio che solo l’essere in movimento può dare: sognare le altezze assumendosi il rischio della caduta, sperimentare l’autentica libertà camminando su una linea sottile con cautela, coraggio e fervore. 

Per noi la scommessa consiste nel lasciarsi interrogare dalle frontiere della contemporaneità e dalle sfide che la Federazione ci pone. Mettersi in ascolto, pensare e poi agire: questa è la chiave di successo per essere costruttori audaci di questi tempi. 

 

Come possiamo aiutarci a riscoprirci?

Volgiamo lo sguardo ai passi che abbiamo percorso finora, rileggendo le tracce del nostro cammino. La riscoperta della nostra storia ci permetterà di attingere con rinnovata consapevolezza alla natura, allo stile e al metodo della FUCI e ci orienterà verso la strada giusta da percorrere insieme. Mettiamoci, dunque, alla ricerca dell’identità che ci contraddistingue per costruire insieme una Federazione pronta a vivere con consapevolezza le sfide che l’Università, la Chiesa e il mondo ci pongono davanti. Con rinnovato entusiasmo possiamo davvero essere sale della terra e luce del mondo per essere costruttori coraggiosi in questi tempi fragili.

 

 

 

Rate this item
(0 votes)

 

 

 

Seguici su Twitter

Seguici su YouTube

 

L'APP ufficiale della FUCI