Teologica

Teologica (13)

 

Dal Preambolo allo Statuto nazionale

Nel desiderio di essere luogo in cui si possa realizzare ed esprimere la missione evangelizzatrice della Chiesa, la F.U.C.I. promuove cammini formativi, di maturazione spirituale, di approfondimento teologico e di arricchimento culturale(...). La riflessione teologica, biblica e culturale è lo strumento di formazione che la F.U.C.I. propone a ciascuno affinché possa confrontare se stesso con le questioni nodali che riguardano l’uomo e che innervano tutta la cultura e affinché gli anni della vita universitaria possano rivelarsi fecondi per chi voglia aprirsi alla ricerca della Verità mediante un approfondimento critico della fede coerente con la propria maturità culturale. Le proposte della F.U.C.I. sono caratterizzate dallo stile della mediazione culturale, intesa come sintesi vitale di fede e cultura, come dialogo fra i contenuti della fede e le acquisizioni culturali di ciascuno (…). La F.U.C.I., nel suo intento formativo, dedica un’attenzione particolare ad una intensa vita spirituale che si alimenta nel tempo della preghiera personale e comunitaria, nelle celebrazioni liturgiche, nella partecipazione condivisa all’Eucarestia e nella lettura meditata della Parola di Dio, anche attraverso il metodo monastico della lectio divina. Il legame con la tradizione monastica si esprime particolarmente nelle Settimane Teologiche, avviate da Monsignor Montini nel 1934 e ospitate dalla Comunità benedettina di Camaldoli, che costituiscono un importante appuntamento di formazione teologica, in dialogo con la tradizione viva della Chiesa e con la cultura del proprio tempo”.

Finalità

Rispecchiando quanto scritto nel preambolo, la commissione si occupa della cura spirituale dei singoli fucini, invitando alla meditazione di passi della Parola e condividendo brani dell’Ufficio delle letture (per far conoscere gli scritti dei Santi e dei Padri della Chiesa).

Invita anche alla riscoperta delle encicliche e delle esortazioni apostoliche e si occupa di “presentare” testimoni noti- e meno noti- che possano servire da esempi per la vita spirituale di ogni fucino.

Inoltre analizza, approfondisce e sviluppa le mozioni pertinenti alla commissione che vengono approvate, ogni anno, durante l’Assemblea Federale, accompagnando la riflessione teologica dei fucini.

Composizione

Fanno parte della Commissione uno o più membri di Presidenza Nazionale, uno o più Rappresentanti dell’Assemblea Federale, l’Assistente Ecclesiastico Nazionale. Tutti i gruppi partecipano al lavoro della Commissione, fornendo idee, materiale da condividere con gli altri gruppi e collaborando nella produzione di documenti. La Commissione fornisce ai singoli gruppi linee guida, documenti e materiale necessari a realizzare incontri teologici e/o spirituali.

 


 


 

IL DIALOGO INTERRELIGIOSO ED ECUMENICO IN MEDIO ORIENTE E IL RUOLO DELLA CHIESA

Il dialogo interreligioso ed ecumenico che da qualche decennio, tra molte difficoltà, si sta sviluppando in Medio Oriente, offre spunti notevoli di speranza a chiunque si interessi dei temi inerenti quei territori sconvolti da sanguinose e permanenti situazioni di conflitto. Situazioni drammatiche, che sono all’origine del fenomeno, praticamente senza precedenti per le sue dimensioni, delle enormi masse di migranti che si muovono verso le nazioni occidentali attraverso le rotte del Mediterraneo che stanno mettendo a dura prova le classi dirigenti e larghissima parte della cittadinanza dei nostri paesi e dell’Unione Europea. Le riflessioni contenute in questo articolo spero possano servire da primo sprone ad impegnarsi proprio su questo e tanti altri temi relativi al Mediterraneo, alle sue “frontiere di speranza”, che noi fucini prossimamente affronteremo al LXVI Congresso Nazionale della Federazione che si terrà a Pavia e Vigevano dal 4 al 7 maggio p.v.

 

 

 

La via stretta dell’Evangelo: Lutero e la giustizia di Dio”. Questo il tema dell’incontro tenutosi a Padova, lo scorso 13 dicembre, presso il Centro Universitario di via Zabarella, in occasione della ricorrenza dei cinquecento anni della Riforma protestante.
C’eravamo anche noi ragazzi del gruppo FUCI di Padova, ad ascoltare il teologo e pastore valdese Paolo Ricca. Metterci in ascolto della sua voce, una delle più̀ autorevoli tra quelle del protestantesimo italiano, e ben nota anche ai cattolici, ci è sembrato un bel modo per cominciare le attività̀ del gruppo del secondo semestre 2016/2017, che vorremmo dedicare anche al tema, di grande attualità̀, del 
dialogo ecumenico ed interreligioso.

Da questo incontro abbiamo tratto alcuni interessanti spunti di riflessione, che partono dalla consapevolezza che per dialogare è essenziale conoscere, a partire da una conoscenza personale.

 

 Questo documento è una prefazione ai contributi che la Commissione Teologica ha raccolto rispetto alla mozione Zanini "In pace con tutti gli uomini. Ecumenismo e dialogo interreligioso", allo scopo di favorire nei gruppi lo studio e l'incontro con gli altri credenti, per scoprire insieme che " la diversità non va mai intesa come distanza incolmabile ma piuttosto come dono di Dio in vista di un arricchimento reciproco."

In riferimento alla mozione Zanini "In pace con tutti gli uomini. Ecumenismo e dialogo interreligioso", la Commissione Teologica propone con tale documento una testimonianza di un possibile percorso culturale sull'Ecumenismo.

 

La Commissione Teologica, in riferimento alla mozione Zanini "In pace con tutti gli uomini. Ecumenismo e dialogo interreligioso", propone questo documento che evidenzia la differenza tra Ecumenismo e dialogo interreligioso, che prende in considerazione anche i temi della Salvezza e dei Sacramenti e che, in conclusione,indaga quali parole i fucini associano oggi ai temi dell'Ecumenismo e del dialogo interreligioso.

La Commissione Teologica, in riferimento alla mozione Zanini "In pace con tutti gli uomini. Ecumenismo e dialogo interreligioso", propone un interessante approfondimento della nozione di Ecumenismo:

" Riflettendo sulla nostra società, Ecumenismo è una di quelle parole che definiremmo “sporgenti”,ovvero rilevanti per lo studio dei processi psicodinamici all’interno della vita organizzativa. Ecumenismo vuol dire esattamente: “movimento universale tendente all'unione di tutte le Chiese cristiane e in senso più lato alla ricerca di un punto d'incontro fra le grandi religioni monoteiste ”.

 

 

Con la mozione Orofino, noi giovani della F.U.C.I. abbiamo proprio scelto di approfondire la chiamata all'impegno politico.

Ma di quale politica vogliamo occuparci?

Sentiamo la necessità di ripartire dalle basi che generano il “fare politica”, perché solo un processo formativo che sensibilizzi al pensare l’altro nei suoi bisogni e desideri, nei valori e nei principi, attraverso cui successivamente progettare azioni politiche, può effettivamente generare il cambiamento che come cittadini auspichiamo.

Con questo semplice documento, auspichiamo di stimolare, tramite alcuni spunti e citazioni tratte da svariate fonti soprattutto del patrimonio comune della Dottrina Sociale della Chiesa, la riflessione dei singoli e dei gruppi attorno ad alcune parole, colonne portanti della buona politica

Nel nostro tempo, temi come il Dialogo Interreligioso, la Pace, l'Immigrazione, il ruolo dell'Europa e dei paesi che si affacciano sul Mediterraneo sono di estrema urgenza. Per questo, su sollecitazione dell'Assemblea Federale di Chieti, abbiamo scelto di approfondirli. 
Proponiamo un contributo, a cura di Giacomo Ghedini, incentrato sul proporre un esempio positivo di quel "Costruire Ponti" di fronte alle sfide dell'attualità cui ci ha da tempo invitato Papa Francesco: l'esperienza della #CartaDiLeuca e degli incontri in Salento, la terra di don Tonino Bello, che le hanno dato vita. 

Abbiamo sviluppato una breve introduzione alle tematiche che un'intervista a quattro giovani che hanno partecipato attivamente a quest'iniziativa.

 

Tra gli obiettivi della commissione vi è l’approfondimento:

 

  • di testi, autori e temi significativi in ambito teologico

  • delle Mozioni di indirizzo di pertinenza della commissione

  • delle tematiche più urgenti nell’attualità, letti sotto una lente teologica e spirituale, con la proposizione di riflessioni che possono aiutare il dibattito

  • la promozione di una serie di “inviti alla lettura” raccolti in una Piccola biblioteca teologica
    e in una 
    Piccola biblioteca liturgica di riferimento per la formazione dei fucini

  • di alcune personalità “classiche” del pensiero cristiano
     

A cura di Marianna Valzano, un approfondimento sulla Famiglia alla luce del magistero di Papa Francesco! 
Contiene un'intervista alla prof.ssa Simonelli, teologa. 
Scarica il documento cliccando su questo link: 

66° Congresso Nazionale Pavia-Vigevano

Seguici su Twitter

Seguici su YouTube

 

L'APP ufficiale della FUCI